Obiettivi e risultati attesi

Azioni

Destinatari

Tempi realizzativi

Obiettivo: presentare in maniera dettagliata il progetto in ogni sua azione realizzativa

 

Risultati attesi: partecipazione e coinvolgimento delle scuole e delle biblioteche

 

Incontri di presentazione del progetto presso i comuni, le biblioteche e le scuole coinvolti

Tutta la cittadinanza

ottobre/ novembre 2014

Obiettivo: sollecitare una riflessione critico-educativa che miri a innovare la visione, le pratiche culturali dedicate all’infanzia e all’adolescenza nel nostro territorio

 

Risultati attesi: condivisione con le scuole e la cittadinanza dei valori etico-estetico-culturali del progetto

 

Ciclo di conferenze arricchite di esercitazioni con pensatori di caratura internazionale, studiosi, docenti –

 



Sezione: BIENNALE DI LETTERATURA E CULTURA PER L’INFANZIA

Dirigenti, educatori insegnanti bibliotecari operatori culturali genitori

Amministratori funzionari

ottobre 2014/ gennaio 2015

Obiettivo: valorizzare le attività educative proposte da giovani artisti e atelieristi in diversi ambiti culturali, secondo un approccio impertinente e  multidisciplinare:

·       urbano-curioso

·       urbano-visivo

·       urbano-sonoro

·       musicale

 

Risultati attesi: divulgazione di nuovi linguaggi letterari, artistici ed educativi; apprendimento  delle fasi progettuali per la costruzione di percorsi culturali improntati all’impertinenza e alla creatività, innovazione delle pratiche metodologiche a scuola

 

Ciclo di esibizioni/workshop di giovani artisti con sperimentazione di “viaggi impertinenti” in città e/o in altri spazi urbani, simulazioni e prove aperte

 






Sezione: BIENNALE DI LETTERATURA E CULTURA PER L’INFANZIA e FESTIVAL ITINERANTE PER RAGAZZI

1° fase:

Educatori, insegnanti, bibliotecari, operatori culturali

 

 

novembre-febbraio 2015

Obiettivi:
1) appassionare e formare bambini e ragazzi attraverso percorsi culturali che “mappano” il  patrimonio culturale urbano del proprio territorio e lo valorizzano in modo impertinente
2) promuovere la creazione di gruppi di canto corale nella scuola

 

Risultati attesi: esposizione e/o installazione delle opere realizzate; preparazione dei gruppi di canto per l'esibizione finale.

 

Creazione da parte di bambini e ragazzi di mappe impertinenti (su apposite cartoline donate alle insegnanti “Cartoline impertinenti della mia città”), che raccontano la propria città secondo un approccio: urbano-curioso; urbano-visivo; urbano-sonoro.

Creazione di gruppi di canto corale fra bambini e ragazzi che permettano di valorizzare ogni studente, di promuovere il valore del coro in quanto frutto dell'ascolto reciproco e dell’unione dei singoli, ciascuon con le proprie differenze.

 

Sezione: RETE SCUOLA D’ECCELLENZA

 

Educatori, insegnanti,

bambini e ragazzi

febbraio-aprile 2015

Obiettivo: promuovere il progetto, i lavori delle scuole aderenti e i risultati in maniera capillare con un’azione congiunta di grande visibilità ed impatto comunicativo

 

Risultati attesi:  sensibilizzazione e coinvolgimento di tutta la cittadinanza

 

Realizzazione della giornata evento con:

1) Flashbook mob con letture corali ad alta voce in piazza e altre iniziative culturali collegato di impatto mediatico;

2) Grande mostra con inaugurazione dell’installazione artistica di grande appeal che presenta tutte le cartoline impertinenti realizzate a scuola dai ragazzi; partecipazione di tutti i partner coinvolti nel progetto, ivi compresi ragazzi e famiglie;


3) Concorso di canto corale per le scuole con premiazioni finali.

 

Sezione: GIORNATA EVENTO DEL 23 APRILE 2015

 

Tutta la cittadinanza

23 aprile 2015 e maggio 2005